Immagine non trovata

Il territorio di Magomadas ha da sempre rappresentato, per le sue qualità geo morfologiche, un luogo adatto all’insediamento dei popoli. Nel nostro territorio, cuore della Planargia, situato tra il mare e la collina, sono conservati numerosi monumenti archeologici dell’età del bronzo, pertinenti all’età nuragica. Dall’alto delle sue colline, Magomadas è da sempre punto strategico dal quale monitorare la valle del Temo. Nel periodo di massimo sviluppo della civiltà nuragica, intorno al X secolo a.C., la Sardegna cominciò ad essere frequentata da altre popolazioni mediterranee che instaurarono con i sardi una serie di rapporti, inizialmente solo commerciali, poi anche politici e militari; i primi furono i Fenici.Le testimonianze di età fenicio-punica nel Marghine-Planargia sono abbastanza numerose.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 29 Aprile 2020